Cosa dobbiamo farne delle statue

Statue colombo

L’omicidio di George Floyd da parte delle forze di polizia e la conseguente attenzione mediatica verso il movimento Black Lives Matter hanno riacceso importanti questioni su cui è necessario soffermarsi. Tra esse, una è fortemente legata alle statue e alla memoria di personaggi che, alla luce di una lettura oggettiva dei fatti storici, risultano essere quantomeno controversi. La domanda non è banale: cosa dobbiamo farne di monumenti, simboli, rappresentazioni artistiche, quadri, musica, film e libri e soprattutto di personaggi storici che portano con sé valori non più compatibili con l’attualità? Nel lungo dibattito che ne è nato in televisione, sui giornali ma soprattutto su internet, sembra essere essere necessaria avere già, subito pronta all’uso, un’opinione precisa, una posizione netta e immutabile. Se per chi legge così non fosse, combattuto tra idee contrastanti (come sta accadendo in questo momento anche a chi scrive), questo articolo raccoglie cronache, opinioni, commenti, giudizi, fotografie, approfondimenti, che possono aiutare ad avere un’idea più chiara: una sorta di mappa per orientarsi in argomenti complessi che non meritano risposte semplici.

Continua a leggere “Cosa dobbiamo farne delle statue”

Perché temiamo l’intelligenza artificiale?

Molti sono i timori sull’intelligenza artificiale, spesso dettati da un immaginario fantascientifico catastrofico. E’ davvero così?

artificial-intelligence-3382507_1280 

 Acceso è il dibattito sull’intelligenza artificiale. Progressi, possibili vantaggi, opportunità, ma anche timori e risvolti negativi sono i termini della discussione. Ma cosa si intende precisamente con questa espressione, e perché viene sempre associata a previsioni catastrofiche del nostro futuro? Cosa, effettivamente, si teme? Queste previsioni, sono perlopiù provenienti dall’immaginario della fantascienza raccontata nei film e nei romanzi ma ad esse si affiancano i moniti lanciati da alcune brillanti menti del nostro tempo: l’astrofisico Stephen Hawking, Bill Gates, Elon Musk (l’imprenditore che ha creato PayPal, Space X e Tesla), Raymond Kurzweil (informatico) solo per citarne alcuni. Queste personalità hanno dichiarato al mondo le loro preoccupazioni al riguardo, in particolare raccomandando di non farsi sfuggire la faccenda di mano. Continua a leggere “Perché temiamo l’intelligenza artificiale?”