Cosa dobbiamo farne delle statue

Statue colombo

L’omicidio di George Floyd da parte delle forze di polizia e la conseguente attenzione mediatica verso il movimento Black Lives Matter hanno riacceso importanti questioni su cui è necessario soffermarsi. Tra esse, una è fortemente legata alle statue e alla memoria di personaggi che, alla luce di una lettura oggettiva dei fatti storici, risultano essere quantomeno controversi. La domanda non è banale: cosa dobbiamo farne di monumenti, simboli, rappresentazioni artistiche, quadri, musica, film e libri e soprattutto di personaggi storici che portano con sé valori non più compatibili con l’attualità? Nel lungo dibattito che ne è nato in televisione, sui giornali ma soprattutto su internet, sembra essere essere necessaria avere già, subito pronta all’uso, un’opinione precisa, una posizione netta e immutabile. Se per chi legge così non fosse, combattuto tra idee contrastanti (come sta accadendo in questo momento anche a chi scrive), questo articolo raccoglie cronache, opinioni, commenti, giudizi, fotografie, approfondimenti, che possono aiutare ad avere un’idea più chiara: una sorta di mappa per orientarsi in argomenti complessi che non meritano risposte semplici.

Continua a leggere “Cosa dobbiamo farne delle statue”

Andrà tutto bene: però, nel frattempo… Fumetti, libri, film e videogiochi per la quarantena

L’emergenza per il virus COVID-19 ci costringe a rimanere a casa: questi sono alcuni consigli per trascorrere il tempo in compagnia di grandi storie.

Dove non sei tu

Stiamo vivendo un periodo critico di eccezionale drammaticità. Cosa che quelli della nostra generazione non avevano mai sperimentato prima e che non credevano possibile. Una battuta d’arresto per il nostro ottimismo. Per tutelare la salute pubblica stiamo rinunciando a parte della nostra libertà, in una maniera che neanche noi ci saremmo aspettati fino a qualche mese fa. Libertà di uscire di casa, di incontrare gli amici, di provare i nuovi brani col resto della band, di fare sport in palestra insieme ad altre persone… Ma non si tratta solo di una limitazione: è la nostra parte in questa guerra. Dobbiamo però avere speranza e aiutarci, anche a distanza: noi lo facciamo con questo articolo, consigliando fumetti, libri, giochi e film che potrebbero essere utili per passare il tempo in queste giornate, dando particolare risalto al materiale che trovate online, anche gratuitamente, grazie alle tante iniziative di artisti e case editrici. Perché per sentirsi più vicini, la ricetta è sempre quella: ascoltare e raccontare storie. E, perché, come ha detto Gipi, condividendo il suo ultimo film interamente su Youtube, “il problema di chi fa un mestiere come il mio è che, di fatto, nei momenti seri non serve niente. Può solo distrarre le persone e divertirle, se e quando ci riesce. Spero vi sia utile”.

Chet baker fumetto
.
Continua a leggere “Andrà tutto bene: però, nel frattempo… Fumetti, libri, film e videogiochi per la quarantena”

Pointing and Calling: perché le ferrovie giapponesi sono tra le più sicure al mondo

Shisa Kanko

Aspettando un treno in una ferrovia giapponese è probabile che possiate vedere un macchinista che, mentre svolge le sue mansioni, recita con toni solenni (gli stessi degli arbitri di Street Fighter) e in modo didascalico ciò che sta facendo, accompagnandosi con movimenti così meccanici da essere bizzarri. Vi farà sicuramente un po’ sorridere: sta impazzendo per il troppo lavoro? E’ un modo simpatico e gratuito per intrattenere i pendolari? Fa parte di quelle eccentricità orientali che non capiremo mai? No, nessuna di queste cose. E’ una misura di sicurezza, usata soprattutto da chi lavora nei trasporti pubblici, che dobbiamo tenere in conto quanto ci chiediamo “ma le ferrovie giapponesi, perché sono così sicure?” Si chiama Shisa Kanko, o, come dicono in lingua inglese, “Pointing and calling”.

Continua a leggere “Pointing and Calling: perché le ferrovie giapponesi sono tra le più sicure al mondo”

NEET: essere niente

Non lavoro per poter studiare e non studio per poter lavorare

Lavoro, Esperienza, Disoccupati, Occupazione
Immagine Pixabay

Esiste una categoria di persone, costituita prevaletemene da giovani, che gli studiosi chiamano Neet (not in employment nor education and training). A me quell’acronimo, nel suono e nel significato, fa venire in mente la parola niente. Continua a leggere “NEET: essere niente”

Partecipare alle Olimpiadi di Statistica

Avvicinare i giovani ad una scienza che influisce sulle decisioni importanti

L’istituto Italiano di Statistica (ISTAT) e la Società Italiana di Statistica (SIS) stanno organizzando la nona edizione delle Olimpiadi Italiane di Statistica. Potranno partecipare gli studenti iscritti a una delle prime quattro classi nell’anno scolastico 2018/19,  degli istituti di istruzione secondaria di secondo grado. Le prove si terranno il 23-24 gennaio (individuali) ed il primo marzo 2019 (a squadre). Continua a leggere “Partecipare alle Olimpiadi di Statistica”

Quattro sistemi semplici per trovare la calma e ridurre lo stress

Ritrovare il benessere, rilassarsi e ridurre l’ansia senza fare cose troppo complicate

sri-lanka-1024347_1280
Immagine Pixabay

Lo stress, le difficoltà o gli impegni ordinari possono far aumentare l’ansia e il nervosismo fino a farci stare male. Per alcune persone infatti, questo si riflette anche sul benessere fisico, causando affaticamento, dolori muscolari, gastriti, ipertensione e altri generi di sofferenze. Questo stato di tensione, se non gestito al meglio e tenuto entro limiti Continua a leggere “Quattro sistemi semplici per trovare la calma e ridurre lo stress”

Quanta povertà c’è in Italia?

Sembra quasi fuori luogo parlare di povertà in Italia ma guardando i dati è una condizione in aumento

euro-cents
Immagine Pixabay

Chi ha un lavoro con un contratto a tempo indeterminato o un’attività ben avviata e magari lavora da quindici o vent’anni non avendo mai subito in modo diretto gli effetti della crisi, per fortuna sente la povertà come una cosa lontana, da paese sottosviluppato. Ma non è così. Le misurazioni statistiche ci dicono che il povero in Italia può essere chi è Continua a leggere “Quanta povertà c’è in Italia?”

Obsolescenza Programmata

Chi decide quando un oggetto è vecchio o si deve rompere? Non sempre è il tempo o l’usura a farlo

auto-1661009_1280

Nei mesi scorsi si sono affacciati alla ribalta delle cronache avvenimenti che forse confermano sospetti che abbiamo sempre avuto. L’Antitrust (autorità che vigila sulla concorrenza e sui mercati) è dovuta intervenire ed ha accusato alcuni grossi marchi che producono smartphone e tablet (Samsung e Apple) di mettere in atto l’obsolescenza programmata per i loro prodotti.
Cerchiamo di capire cos’è. Continua a leggere “Obsolescenza Programmata”

Fake news, bufale, campagne di disinformazione

Viviamo nell’era in cui le informazioni viaggiano veloci e arrivano dappertutto. Anche quelle false

fake-1909821_1280In questi giorni sui social media gira una “notizia” sull’imminente introduzione di nuova regola che prevede provvedimenti più severi (tra cui il ritiro immediato della patente) per chi usa il cellulare alla guida. Si tratta di una bufala, non c’è ancora nessun cambiamento del codice della strada a riguardo.

Proprio mentre revisiono questo articolo leggo qui che Facebook ha chiuso 650 profili  sospettati di essere fasulli, creati per poter diffondere fake news e mettere in atto Continua a leggere “Fake news, bufale, campagne di disinformazione”

Quanto costa davvero un litro di benzina?

Prezzo dei carburanti tra accise e sussidi pubblici che ne incentivano il consumo

super-1408490_1280

Il prezzo della benzina in Italia è il più caro d’Europa. Ma fare rifornimento sarebbe meno costoso se il costo dei carburanti non fosse gravato dalle tasse. Le accise pesano, per la benzina verde, per 72 centesimi al litro, a cui bisogna aggiungere l’Iva al 22%. Questo vuol dire che un litro pagato 1,633€ costa, al netto delle tasse, 0,611€. Per questo motivo al crollo del prezzo del petrolio che si sta verificando in questi giorni, non corrisponde un crollo del prezzo ai distributori (aprile 2020) .

Continua a leggere “Quanto costa davvero un litro di benzina?”